Mangiare ogni giorno bicarbonato: ecco cosa succede al nostro corpo

Mangiare ogni giorno bicarbonato: ecco cosa succede al nostro corpo

Il bicarbonato di sodio è ritenuto una panacea per numerosi mali. Viene comunemente utilizzato per alleviare i bruciori di stomaco o come anti-acido. Può essere utile contro i sintomi del reflusso gastro-esofageo, vanta proprietà antibatteriche e antimicobiotiche, e per questo è impiegato come ingrediente di alcuni dentrifrici. Si rivela utile infatti per igienizzare il cavo orale e i denti, su cui ha anche un moderato effetto sbiancante. Le nonne lo consigliavano per diminuire il disturbo causato dalle afte e favorirne la guarigione. Alcuni lo ritengono efficace anche nella cura della cistite, grazie alla sua capacità di alcalinizzare le urine, riducendo l’entità dei sintomi. Ma cosa succede al nostro corpo assumendo bicarbonato ogni giorno?

Bicarbonato: ecco cos’è e come utilizzarlo

Il bicarbonato di sodio è un sale di sodio dell’acido carbonico, noto sin dal medioevo, in cui veniva già chiamato Soda. Si tratta di una polvere bianca, cristallina e inodore, anticamente ottenuta attraverso la combustione di una pianta nota come Salsola Soda. Oggi viene prodotta attraverso un processo chimico in grado di convertire il cloruro di sodio in carbonato di sodio. Oltre che come rimedio salutare, il bicarbonato viene impiegato come smacchiante, deodorante, igienizzante sia per ambienti che per il lavaggio di frutta e verdura. Se sciolto in acqua il bicarbonato libera anche gas, per questo è utilizzato come agente lievitante. Inoltre sa sempre viene impiegato nell’ammollo dei legumi per renderli più digeribili e ridurre il loro tempo di cottura.

Bicarbonato, ecco cosa succede al corpo e perché non esagerare

Gli effetti del bicarbonato di sodio sono migliori se assunti in quantità modeste ma regolari. Sembra che il consumo giornaliero di bicarbonato sia in grado di regolare il pH naturale del sangue e ridurre l’acidità nel corpo. E’ però sconsigliato in tutti coloro che devono seguire una dieta povera di sodio, come nei pazienti ipertesi o affetti da altre patologie vascolari. Assumere troppo bicarbonato può causare dolori allo stomaco, frequente eruttazione, flatulenza, aumentata ritenzione idrica e aumento della pressione arteriosa. L’eventualità peggiore è che un’assunzione eccessiva di bicarbonato modifichi l’equilibrio elettrolitico del corpo, causando alcalosi metabolica, ipocalcemia o ipokaliemia. Inoltre assumerlo a stomaco troppo pieno può causare distensione gastrica, causando danni allo stomaco.