Mangiare arance ogni giorno fa bene? Ecco la verità

Mangiare arance ogni giorno fa bene? Ecco la verità

Le arance sono un agrume tipico del periodo invernale e con il loro colore e caratteristico profumo rallegrano la stagione più fredda. Oltre ad essere ottime consumate intere, come frutto, sono ideali anche per preparare spremute e si prestano alla realizzazione di numerosi dolci, come i biscotti all’arancia, le creme, torte cacao e arancia e le famosissime Camille.  Le arance portano con loro, oltre alla dolcezza, anche numerose proprietà benefiche per il nostro corpo. Ricche soprattutto di vitamina C, utile a contrastare i malanni tipici dell’inverno, le arance sono una vera miniera di antiossidanti. Ma mangiare arance ogni giorno fa bene? Ecco la verità.

Consumo quotidiano di arance, ecco cosa succede

Le arance sono un frutto molto nutriente: oltre alla vitamina C, in grado di rafforzare il sistema immunitario e proteggere i tessuti, le arance contengono anche vitamina A (retinolo equivalente) e vitamina B e PP, in grado di fornirci una sferzata di energia. Tra i suoi antiossidanti troviamo anche flavonoidi e carotenoidi, dimostratesi utili nella prevenzione di alcune forme tumorali. Queste sostanze inoltre contrastano l’invecchiamento cellulare, con benefici effetti sia sull’organismo che sull’aspetto. Le arance sono diuretiche e depuranti, grazie al loro elevato contenuto di acqua (85%) e la scarsità di calorie (34 kcal ogni 100 gr di prodotto). Inoltre sono ricche di fibre e se mangiate regolarmente possono favorire il transito intestinale e regolare l’assorbimento di colesterolo, oltre che i livelli di glicemia nel sangue.

Proprietà delle arance, quante consumarne e quando evitare

Le fibre inoltre contribuiscono al senso di sazietà, aiutandoci a mangiare meno e non subire gli attacchi di fame. Questo però non vale per la spremuta, poiché le fibre si concentrano nella parte bianca del frutto. Le arance sono un frutto adatto anche ai diabetici e il consumo quotidiano è possibile. Come sempre è bene non esagerare, evitando di superare il numero di 2-3 arance al giorno. Andrebbero invece evitate in coloro che soffrono di reflusso gastroesofageo, acidità di stomaco o bruciore, perché l’acido citrico potrebbe esacerbare i sintomi di questi disturbi. Inoltre le arance hanno il potere di interferire con gli Ace-Inibitori e con i diuretici, a causa della sua ricchezza di potassio.