Cosa succede se mangi miele tutti i giorni

Cosa succede se mangi miele tutti i giorni

Il miele è noto per le sue pregevoli qualità, e molti lo ritengono la panacea di numerosi mali. Senza idolatrarlo, proviamo a conoscere meglio questo prodotto e decidere quanto consumarlo. Il miele è la secrezione prodotta dalle api a seguito della raccolta del nettare presente nei fiori. Viene prodotto come riserva per la sopravvivenza dell’alveare durante l’inverno e nei periodi in cui la fioritura è scarsa o le api sono impedite nel volo dalle cattive condizioni del tempo. Per il ruolo a cui è destinato il miele racchiude numerose sostanze nutritive. Ricco di acqua, il miele apporta anche numerosi zuccheri quali glucosio, fruttosio e maltosio. Contiene vitamine, minerali e oligominerali, ma anche enzimi come diastasi e invertasi. Il miele apporta calcio, magnesio, sodio, fosfati e potassio. E’ ricco di pigmenti, tannini e acidi organici che, oltre ad essere responsabili del buon aroma del miele, svolgono numerose funzioni positive per la nostra salute.

Cosa succede se mangi miele tutti i giorni

Perché preferire il miele allo zucchero

Spesso il miele viene considerato l’alternativa sana allo zucchero, il che non è sempre vero. Il consumo di miele da parte dei pazienti diabetici infatti non è consigliabile. In generale però è preferibile rispetto allo zucchero che apporta unicamente calorie vuote. Il miele è in grado di fortificare i muscoli ed è particolarmente utile agli sportivi e durante la fase della crescita, ma non andrebbe somministrato ai bambini troppo piccoli in quanto non in grado di reagire agli eventuali batteri o tossine presenti nel miele, in particolar modo il botulino.  Il miele rafforza il sistema immunitario e aiuta a prevenire le tipiche malattie stagionali e malattie da raffreddamento.

Proprietà del miele ed effetti

Il miele agisce come un antinfiammatorio naturale ed è lenitivo per la mucosa intestinale. Aiuta la cicatrizzazione dei tessuti  ed aiuta la disintossicazione del fegato. Assunto a stomaco vuoto è un ottimo antibatterico. Inoltre è in grado di ridurre il colesterolo cattivo e migliorare la memoria. Assunto la sera aiuta a distendere il sistema nervoso e favorire il sonno e l’addormentamento. Con la sua ricchezza di antiossidanti il miele aiuta a contrastare i radicali liberi e rallentare l’invecchiamento. Il quantitativo da consumare ogni giorno è indicativamente di 30 g. Non bisognerebbe superare i 100 g al giorno, anche a causa dell’elevato apporto calorico del miele.