Attenzione: ecco cosa accade a chi mangia tre arance al giorno

Le arance sono un frutto tipicamente invernale e, grazie al loro apporto di vitamine e minerali ci forniscono gli elementi necessari ad affrontare la stagione più fredda con il massimo delle risorse. Hanno la fama di essere un frutto “pesante” da digerire. Esiste anche un detto che recita come l’arancia, mangiata la mattina sia oro, mangiata a pranzo sia argento e mangiata la sera diventi piombo. Eppure è difficile resistere a questo frutto dolce e succoso, specialmente in un periodo non particolarmente ricco di altra frutta. Attenzione, ecco cosa accade a chi mangia tre arance al giorno.

Arance, proprietà e benefici di questo agrume

Le arance sono note soprattutto per la loro ricchezza di vitamina C, che aiuta a rafforzare il nostro sistema immunitario ed agisce come antiossidante, rafforzando i tessuti e contrastando l’invecchiamento cellulare. Ma questi frutti apportano anche vitamina A (retinolo equivalente), vitamine B e PP. Si tratta dunque di un frutto altamente energetico e dall’elevato potere antiossidante, al quale si aggiungono i carotenoidi e i flavonoidi. Inoltre con la loro ricchezza di acqua sono diuretiche e detossinanti, in cambio di pochissime calorie (appena 34 ogni 100 gr di prodotto). Prevengono la formazione dei calcoli renali, sia per la suddetta abbondanza di acqua ma anche grazie alla loro acidità. L’acido ascorbico favorisce inoltre l’assorbimento del ferro.

Arance, quante mangiarne ogni giorno?

Le arance sono degli antinfiammatori naturali, e sono divenute il simbolo della lotta al cancro, in quanto gli sono riconosciute proprietà preventive nei confronti di alcune forme tumorali. Questo anche grazie al loro apporto di terpeni ed in particolare il limonene, presente soprattutto nella buccia ed in grado di contrastare l’effetto degli estrogeni, prevenendo il cancro alla mammella. Perciò è bene utilizzare anche questa parte del frutto, magari impiegandolo per la preparazione di torte e biscotti. Sono benefiche per l’apparato cardiocircolatorio in quanto la sinergia tra bioflavonoidi e vitamina C previene la fragilità capillare e migliora il flusso venoso. Attenzione soltanto al quantitativo di zuccheri: ogni 100 gr di arance ne apportiamo ca. 8 gr. In condizioni di salute normali è comunque possibile mangiare fino a tre arance al giorno, quantitativo oltre cui è meglio non spingersi.