sabato, Maggio 25, 2024
HomedolciCome preparare i muffin perfetti. Trucchi, cottura e accessori da usare

Come preparare i muffin perfetti. Trucchi, cottura e accessori da usare

È difficile negare che i muffin siano deliziosi e che aggiungano qualcosa a molti tipi di pasti. Molti li preparano come dessert per accompagnare la cena, ma possono essere gustati anche come spuntino.

Ci sono molti tipi diversi di muffin che si possono preparare, ma il modo in cui si preparano i muffin rimane praticamente lo stesso. Se non si è ancora abituati a cucinarli, è possibile che si verifichino alcuni problemi mentre ci si abitua.

Per esempio, potreste togliere i muffin dal forno e scoprire che non sono cresciuti come speravate. Si desidera che i muffin abbiano delle belle cime a cupola, ma potrebbero non avere questo aspetto se qualcosa è andato storto.

Continuate a leggere per scoprire come far lievitare di più i muffin. Questo dovrebbe aiutarvi a ottenere i migliori risultati, in modo che i muffin abbiano un aspetto fantastico e siano anche molto gustosi.

Muffins preparati da kikakitchen.com


Perché i muffin escono secchi e friabili

La causa principale dei muffin secchi e duri è l’eccessiva miscelazione dell’impasto e la cottura eccessiva dei muffin. Quindi i 3 semplici segreti per ottenere dei muffin ai mirtilli meravigliosamente morbidi e umidi sono:

  • usare il burro E l’olio – il burro rende le cose saporite, ma l’olio le rende umide. Quindi usateli entrambi!
  • non mescolare l’impasto per più di 12 volte; e non cuocere per più di 20 minuti.

Cosa rende un muffin perfetto?

Come per molti prodotti da forno, la definizione di muffin perfetto dipende probabilmente dalle preferenze personali di chi lo mangia. Io riconosco un buon muffin dalla parte superiore croccante, dall’interno umido e dalle numerose inclusioni. (Una volta ho tentato di cambiare un muffin in una panetteria perché riuscivo a individuare un solo mirtillo). Ci sono alcune regole da tenere a mente: la più importante è quella di non mescolare troppo l’impasto. Più si mescola, più la pastella svilupperà il glutine, quei pericolosi filamenti proteici che sono auspicabili per la cottura del pane ma che possono rendere un muffin inutilmente duro. Mescolate solo fino a quando gli ingredienti non saranno completamente combinati e omogenei, quindi proseguite.

Fateli grandi

Quando si tratta di muffin, più grandi sono davvero meglio. Un muffin più grande significa più superficie in cima, oltre a un tempo di cottura più lungo, il che significa più tempo per la superficie superiore per diventare croccante e impressionante, nella vera forma di muffin top. Per ottenere dei muffin grandi come quelli del forno, uso dei pirottini di carta da forno indipendenti. Potete acquistarli nei negozi di articoli da forno o online (ecco i miei preferiti). Non hanno bisogno di essere inseriti in teglie per muffin e possono semplicemente stare da soli su una teglia da forno: non c’è bisogno di una teglia di dimensioni speciali per ottenere muffin enormi di grandezza! Riempite i pirottini per muffin per circa 2/3, in modo da ottenere una bella cupola in cima.

Qual’è la differenza tra un muffin e un cupcake?

Sono una pasticcera professionista? No, ma ho preparato così tanti muffin scadenti in passato che ho imparato molte lezioni preziose dai miei errori. Alcuni credono che i muffin siano solo cupcake con una consistenza più solida e senza glassa. Ebbene, dal punto di vista di chi mangia, è esattamente così. Dal punto di vista del pasticcere, invece, questo è vero solo in parte.

Se mi chiedete qual è la differenza maggiore tra un muffin e un cupcake, direi che il muffin è più difficile da preparare. Per esempio, se si mescola poco o troppo l’impasto di un cupcake non si ottiene un risultato orrendo. È vero, la consistenza dei cupcake potrebbe non risultare perfetta come si vorrebbe, ma spesso hanno comunque un aspetto e un sapore abbastanza buoni da essere mangiati.

Con i muffin, invece, non c’è spazio per piccoli errori nel processo di impasto. Se si mescola troppo l’impasto, i muffin risulteranno duri come il Monte Rushmore. E se non si mescola abbastanza, i muffin potrebbero non lievitare bene, lasciando una piana anziché una piccola collina in cima. Per evitare che anche voi vi imbattiate negli stessi crimini che ho commesso io, ecco alcuni consigli infallibili che vi aiuteranno a ridurre al minimo i problemi di cottura dei muffin.

Suggerimenti infallibili su come preparare i muffin

  • Non dimenticate di preriscaldare il forno alla temperatura indicata nella ricetta. I muffin devono essere cotti rapidamente in un forno caldo. Se si mette l’impasto in un forno caldo, i muffin potrebbero non lievitare così bene.
  • Mescolate molto bene tutti gli ingredienti secchi con una frusta. L’idea è quella di distribuire gli agenti lievitanti (lievito in polvere o bicarbonato di sodio) in modo uniforme in tutto l’impasto, in modo che i muffin ottengano una bella consistenza e una buona lievitazione. Setacciare è utile ma non sempre efficace. Quanto è sufficiente sbattere? Direi circa 20-30 secondi.
  • Non sostituite il bicarbonato di sodio con il lievito in polvere o viceversa. La maggior parte delle ricette di muffin richiede il lievito in polvere. Tuttavia, le ricette con ingredienti acidi, come panna acida, yogurt o succo di limone, tendono a richiedere il bicarbonato di sodio. E alcune ricette di muffin li utilizzano entrambi. Per garantire che i muffin vengano belli e gustosi, attenetevi scrupolosamente alla ricetta per quanto riguarda gli agenti lievitanti.
  • Dopo aver mescolato tutti gli ingredienti umidi, formate un pozzetto al centro dell’impasto secco e versatevi l’impasto umido. Utilizzate un cucchiaio, una forchetta o una spatola di gomma per mescolare delicatamente l’impasto umido e quello secco. Questo processo è forse il più importante di tutti. Assicuratevi di non sbattere o mescolare troppo. Alcuni esperti di pasticceria dicono che dovremmo limitarci a 10 mescole, ma io trovo che questa linea guida sia un po’ discutibile. Innanzitutto, ogni persona mescola con forza diversa. In secondo luogo, dipende anche dalla quantità di impasto. Se state lavorando con un’enorme ciotola di impasto per muffin, potrebbero non bastare solo dieci mescole. Per valutare quanto sia sufficiente mescolare, osservate la pastella stessa. Quando è completamente umida e non ci sono più ingredienti secchi sul fondo, il lavoro è finito. Non preoccupatevi dei piccoli grumi e dei grumi. Anche alcuni granelli di farina non mescolati nella pastella vanno benissimo. Una pastella per muffin grumosa è buona!
  • Se volete che i vostri muffin siano comodamente trasportabili, utilizzate dei rivestimenti di carta. Altrimenti, ungete generosamente il fondo delle teglie per muffin per facilitarne la rimozione. Non è necessario ungere molto i lati. Fatelo solo leggermente.
    Riempite circa 2/3 di ogni teglia con l’impasto. Cuocere i muffin nel forno preriscaldato e controllare se sono pronti inserendo uno stuzzicadenti al centro. Se lo stuzzicadenti esce pulito, è il momento di togliere i muffin dal forno.
  • Se si preparano i muffin con i rivestimenti di carta, è possibile toglierli subito dalle teglie e lasciarli raffreddare su una griglia. Se non si usano i rivestimenti di carta, invece, è meglio lasciare riposare i muffin negli stampi per un paio di minuti; cercare di toglierli subito dagli stampi tende a essere piuttosto difficile e potrebbe causare la rottura di alcuni muffin.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments