Il limone fa abbassare la pressione? Quello che non sai

Il limone è considerato un vero jolly: è prezioso per la salute, utile per le pulizie, ottimo in cucina sia per la sua polpa che per la buccia, buono anche da bere. Il limone è utilizzato per combattere mal di gola, per reidratarsi, per migliorare l’alito e la digestione, per disinfettare le gengive e l’intero cavo orale. E’ utile contro i reumatismi, per decongestionare in caso di problemi respiratori, e per fare il pieno di vitamina C -indispensabile alla salute di denti, pelle, ossa oltre che per rafforzare le difese del sistema immunitario. Il limone era utilizzato in passato anche per schiarire i capelli e conferirgli romantiche sfumature. Ma il limone fa anche abbassare la pressione? Ecco quello che ancora non sai su questo prezioso frutto

Proprietà e benefici del limone su cuore e pressione

Il limone è considerato un valido aiuto per depurare il sangue, disintossicando così l’intero organismo. Grazie al contemporaneo apporto di vitamina C, vitamine del gruppo B, fosforo e antiossidanti il limone è un prezioso alleato dell’apparato cardiocircolatorio. In particolare tra gli antiossidanti spiccano i flavonoidi, in grado di ridurre i livelli di pressione arteriosa. Il limone contrasta l’irrigidirsi dei vasi sanguigni, favorendo la corretta circolazione. Inoltre è un frutto altamente diuretico, che ci aiuta ad eliminare il sodio in eccesso, abbassando la pressione in tempi abbastanza rapidi. La ricchezza di vitamine B contrasta il rischio di insufficienza cardiaca.

Come, quando e perché assumere il limone

Il limone è particolarmente consigliato assieme a cibi contenenti ferro, come carciofi e verdure a foglia verde, perché l’acido ascorbico presente nel limone aumenta l’assimilabilità di questo minerale. Si può consumare fino ad un limone al giorno, anche spremuto in acqua, avendo cura che sia a temperatura ambiente. Anche se si sente spesso consigliare di iniziare la giornata bevendo acqua tiepida e limone, è bene considerare che il calore uccide la vitamina C. Spremerlo priva il limone delle fibre, di cui è ricco, utili per contrastare colesterolo e glicemia alta, ma resta comunque un buon modo per poterlo consumare crudo. Se lo scopo è utilizzare il limone per abbassare la pressione la spremitura va benissimo. In alternativa si può aggiungere in piccoli pezzi nella macedonia o unirlo a frullati e centrifugati.