Se mangi le pesche con la buccia dovresti leggere questo articolo

Le pesche sono un tipo di frutta fresca e molto dolce, oltre ad essere una buona fonte di varie vitamine e minerali. È un frutto ricco di fibre e ha la capacità di regolare le funzioni del tratto intestinale. Ha anche la capacità di farci sentire sazi per un periodo di tempo prolungato, il che aiuta a perdere peso e a prevenire gli attacchi di fame, compresi quelli ansiosi. Le pesche sono un frutto estremamente diuretico, quindi in grado di combattere la ritenzione idrica e migliorare l’aspetto della pelle. Le pesche contengono anche un’elevata quantità di acqua. Ciò è dovuto in parte all’abbondanza di antiossidanti anti-invecchiamento presenti in questi alimenti, che aiutano a sembrare più giovani più a lungo. Contengono molta vitamina A, che aiuta a promuovere il naturale processo di rinnovamento cellulare dell’organismo. Inoltre, la produzione di melanina è stimolata da questa vitamina, che aiuta la pelle a prepararsi all’esposizione al sole. Ma cosa succede a chi consuma le pesche con la buccia ancora attaccata?

Pesche

Le pesche presentano numerosi vantaggi e qualità.

Le pesche sono un frutto che possiede proprietà che agiscono come tonico e rinvigorente, rendendole benefiche per i casi di astenia e debolezza. Sono una buona fonte di vitamina C, che può contribuire a rafforzare il nostro sistema immunitario e a proteggerci da influenze e raffreddori. Inoltre, questa vitamina favorisce la produzione di collagene, la proteina che conferisce tono ed elasticità alla pelle ed è responsabile di entrambi. Le pesche, che contengono un alto livello di antiossidante luteina, aiutano a prevenire la degenerazione maculare proteggendo la retina. Le pesche hanno proprietà depurative grazie alla combinazione di acqua e fibre di cui sono ricche. Queste proprietà aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo, riducendone la quantità assorbita e aumentandone l’espulsione. Anche i composti fenolici presenti nelle pesche combattono i livelli elevati di colesterolo, e questo è un altro motivo per cui le pesche sono un ottimo alleato del cuore e del sistema cardiovascolare.

È sicuro mangiare la buccia delle pesche?

Le pesche hanno solo 27 calorie per 100 grammi di prodotto, ma hanno innumerevoli altri benefici oltre a quelli già citati. Oltre alle proteine e ai carboidrati, le pesche sono una buona fonte di magnesio, fosforo, potassio, ferro, zinco e rame. Oltre a queste proprietà, la buccia stessa contiene acidi organici e zuccheri semplici, nonché un’altra parte della loro composizione totale. È quindi utile consumare anche la buccia delle nostre pesche, a patto di poterlo fare, anche se bisogna fare attenzione a scegliere frutta naturale o almeno biologica. La buccia della pesca è composta principalmente da pectina, che ha dimostrato di legare il colesterolo e di alleviare la stitichezza.